Ritorno dopo tanto tempo al mio amato blog ….. che avevo quasi dimenticato nel cassetto, ma è stata solo un’assenza temporanea

Ora sono in vacanza, qui in Provenza tutto è tranquillo e il tempo trascorre lento al suono delle cicale, tra la lavanda un po’ sfiorita .  Cucinare   qui è facile e rilassante, specialmente dopo avere fatto la spesa nei vivaci mercati aperti, così colorati di ortaggi e frutta che arriva direttamente dagli orti locali o ai banchi così ricchi di diverse qualità di pesce. Semplice come tutte le mie ricette questa di oggi è un pesce al cartoccio, il migliore che ho trovato al mercato e che ho preparato con ciò che di disponibile avevo in casa e nel mio piccolo orto di aromi.

Ingredienti per 4 persone
400 gr di rana pescatrice, 2 patate di medie dimensioni, 1 pomodoro maturo (o circa 10 pomodorini ciliegia), mezzo bicchiere di vino bianco secco, salvia, timo, olive nere taggiasche, 2 C di olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Lessare le patate facendole bollire in acqua salata lasciandole ancora n po’ al dente. Pulire i pomodori: sesi usano pomodorini ciliegia tagliarli a metà, se si usano pomodori grossi maturi tagliarli a filetti eliminando i semi interni.

Pulire i tranci di rana pescatrice; eliminare l’osso interno e togliere la pelle presente. Porre i filetti in un piatto insieme con gli aromi, salvia e timo, e lasciare marinare per circa mezz’ora con il vino bianco. Trascorso questo tempo scolare i filetti e asciugarli con carta da cucina.

Preparare una teglia da forno: foderarla con carta di alluminio lasciando il foglio sufficientemente lungo da potere essere chiuso a contenere il cartoccio di pesce. Porre sopra l’alluminio un foglio di carta antiaderente da cucina e su questa i filetti di pesce, le patate a pezzetti, i pomodori, le olive e gli aromi della marinatura. Salare. Chiudere il cartoccio di carta e quindi quello di alluminio.
Cuocere in forno a 200 gradi per circa 20 minuti.