Burger si, ma di Quinoa: l’ho sperimentato per pura curiosità e sono molto contenta del risultato. Una ricetta  facile da preparare e sorprendentemente buona, soprattutto se si vuole preparare qualcosa di leggero e allo stesso tempo nutriente

Dose per 6  burger di circa 7 cm di diametro

120 gr di quinoa bianca, 400 gr di carote, 5 C di olio d’oliva, 6 C di succo di limone,  pane grattugiato,  prezzemolo, sale.

Sciacquare i semi di quinoa ponendoli in un colino a maglie fini e cuocere la Quinoa seguendo le istruzioni riportate nella confezione.

In generale la quinoa deve essere bollita con una quantità d’acqua pari a circa il doppio rispetto alla quantità di quinoa stessa: per ogni bicchiere di quinoa ben sciacquato posti in pentola, aggiungere quindi due bicchieri di acqua (o brodo) freddi. Coprire la pentola con un coperchio e cuocere a fuoco medio fino a che l’acqua non si sarà completamente riassorbita (circa 15-20 minuti).

La quinoa sarà pronta quando tutti i semi saranno diventati trasparenti. A fine cottura spegnere il fuoco e lasciare riposare per 5 minuti la quinoa: dopo questo tempo sgranarla con una forchetta.

Pelare le carote, lavarle e tagliarle a rondelle spesse circa un centimetro e mezzo: porli in una ciotola e condire con 2 C di olio extra vergine di oliva. Preparare una teglia foderata con carta forno e versare le carote. Cuocere a 180 gradi per circa mezz’ora: sulla base della grandezza dei pezzetti delle carote aggiustare il tempo di cottura, devono risultare morbide.

Porre la quinoa cotta nel bicchiere di un frullatore ad immersione insieme al succo di limone e 2 cucchiai di olio. Frullare per rompere I chicchi. Il composto risulterà un pò “duro” da frullare, ma basterà staccare con un cucchiao l’impasto dalle lame del frullatore e rimescolare. Aggiungere anche le carote e continuare a frullare in immersione per qualche minuto fino a ottenere una preparazione abbastanza omogenea. Si otterrà un impasto denso che si potrà modellare con le mani.
In un mixer porre il pane grattugiato (10-12 cucchiai) e un ciuffo di prezzemolo: frullare per ottenere del pane grattugiato aromatizzato.

Formare dei burger, passarli nel pane grattugiato al prezzemolo, premerli leggermente con le mani e spennellarli con olio d’oliva. Cuocere in una teglia foderata da carta antiaderente per 20-30 minuti a 180 gradi in forno.